Emma Watson ha nascosto dei libri nella metro di Londra

Emma Watson ha nascosto dei libri nella metro di Londra

Emma Watson, attrice e attivista britannica, ha lasciato alcune copie del libro Mom and Me and Mom, della scrittrice afroamericana Maya Angelou, nelle stazioni della metropolitana di Londra. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con Books on the Underground, un gruppo che dal 2012 distribuisce libri in giro per la metropolitana affinché i pendolari possano trovarli, leggerli, e abbandonarli di nuovo una volta finiti. Ciascuna copia di Mom and Me and Mom contiene anche una nota scritta da Watson che incoraggia a leggere il libro e a lasciarlo di nuovo sulla metro una volta concluso.

Una foto pubblicata da Emma Watson (@emmawatson) in data:

When @emmawatson makes your day with secret books on the tube #booksontheunderground #oursharedshelf

Una foto pubblicata da Jenny (@jennnnysymonds) in data:

Una battuta dei Simpson è finita in una mostra su Yoko Ono

Una battuta dei Simpson è finita in una mostra su Yoko Ono

Nell’episodio della quinta stagione dei Simpson “Il quartetto vocale di Homer” – dove si racconta la storia dei Re Acuti, il gruppo di Homer, Apu, Barney e Skinner – compare Yoko Ono, la famosa artista giapponese che fu moglie di John Lennon. Nei Simpson Ono, conosciuta per essere un’artista concettuale e di avanguardia, ordina alla taverna di Bo «una singola prugna, galleggiante nel profumo, servita in un cappello da uomo» (e Bo gliela serve subito). Nella mostra Yoko Ono: One More Story …in corso al Museo d’Arte di Reykjavik, in Islanda, l’artista Ragnar Kjartansson ha riprodotto quella prugna in quel profumo in quel cappello in una scultura. Non è chiaro se Ono sappia o meno della scultura: qualcuno ha suggerito che quella di Kjartansson sia una sorta di presa in giro, qualcun altro che Ono lo sappia e sia stata al gioco.

Tutto il confine tra Messico e Stati Uniti in un video

Tutto il confine tra Messico e Stati Uniti in un video

Il canale Vimeo di Field of Vision – un canale che pubblica video e documentari giornalistici – ha pubblicato il video Best of Luck with the Wall (“buona fortuna con il muro): dura circa sei minuti e mostra, mettendo insieme oltre 200mila immagini satellitari, tutto il confine tra Messico e Stati Uniti, che è lungo più di tremila chilometri. Il video è stato fatto dal data artist Josh Begley ed è soprattutto due cose: un bel video e un ottimo modo di spiegare che costruire un muro tra i due paesi (come ha detto di voler fare Donald Trump) sarebbe quantomeno complicato. Solo su Vimeo il video è già stato visto quasi 200mila volte.

Nuovo Flash