Com’è la faccia di Montagna di “Game of Thrones”, sotto l’elmo

Com'è la faccia di Montagna di "Game of Thrones", sotto l'elmo

In Game of Thrones ci sono molti modi per non essere né proprio vivi né proprio morti (e ce ne sono anche per tornare vivi dopo essere morti). Uno di quei modi ha permesso a Gregor Clegane – la Montagna – di diventare (dopo essere stato sconfitto da Oberyn Martell) una sorta di Frankenstein che non parla ma picchia e uccide ogni volta che Cersei Lannister gli ordina di farlo. Non che prima fosse un tipo di molte parole, comunque. Da quando è diventato mezzo vivo e mezzo no, Montagnaha anche cambiato faccia, ma nella serie non viene mai mostrata per bene. Una foto condivisa su Twitter da Hafþór Júlíus Björnsson, l’attore islandese che interpreta la Montagna, la mostra, quella faccia.

Il video per le Olimpiadi di “Rise”, la nuova canzone di Katy Perry

Il video per le Olimpiadi di "Rise", la nuova canzone di Katy Perry

È online il video di “Rise”, la nuova canzone di Katy Perry: è la prima nuova canzone di Perry dopo quelle contenute nel disco “Prism”, che uscì nel 2013. Perry ha spiegato di aver deciso di far uscire il video della canzone dopo la strage di Nizza, dopo aver sentito che «il mondo aveva bisogno di unirsi». “Rise” è stata anche scelta dal canale tv statunitense NBC come suo inno per le Olimpiadi di Rio de Janeiro,che inizieranno il 5 agosto. Tutto il video è a tema olimpico e la maggior parte delle immagini degli atleti sono state fornite proprio da NBC.

A molte persone il logo della campagna di Trump e Pence ha ricordato qualcos’altro

A molte persone il logo della campagna di Trump e Pence ha ricordato qualcos'altro

Il 15 luglio Donald Trump, candidato del Partito Repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, ha scelto Mike Pence – attuale governatore dell’Indiana – come suo candidato vicepresidente. Poche ore dopo il comitato nazionale del partito Repubblicano ha mandato una mail di raccolta fondi in cui c’era un nuovo logo in cui le iniziali dei cognomi di Pence e Trump si incastrano tra di loro in modo bizzarro: la T di Trump è infatti “inserita” nella P di Pierce.

Il logo – che vorrebbe anche richiamare la bandiera statunitense – è stato in genere criticato e ritenuto semplicemente brutto. Qualcuno ha proposto un logo alternativo, molti altri hanno fatto battute sul fatto che la T penetri la P.

Nuovo Flash