Troppo fan di Beyoncé

Troppo fan di Beyoncé

Sabato 15 ottobre Beyoncé ha partecipato al concerto di beneficenza TIDAL X: 1015 al Barclays Center di Brooklyn, a New York, insieme a Jay Z e altri musicisti come Nicki Minaj, Ms. Lauryn Hill, Common, Lil Wayne, Blood Orange, Lil Yachty e Kevin Garrett. Durante la sua esibizione Beyoncé ha perso un orecchino, che probabilmente si è strappato in un qualche movimento fatto sul palco, e il suo orecchio sinistro ha iniziato a sanguinare. Beyoncé se ne è accorta portandosi una mano all’orecchio, ma non ha smesso di cantare.

Dopo il concerto, su Twitter molte persone, fan di Beyoncé, hanno cominciato a pubblicare immagini di tagli e orecchie sanguinanti con l’hashtag #CutForBeyonce, cioè più o meno “tagliati per Beyoncé”, in solidarietà con la cantante. Ci sono stati anche alcuni tweet che hanno preso in giro i primi – come uno con un orecchio finto, apparentemente tagliato e sanguinolento – e altri che hanno criticato chi si è fatto un taglio spiegando che l’autolesionismo è una cosa seria e le persone non dovrebbero invitare altri a farlo. Non è la prima volta che i fan di un cantante pop fanno qualcosa del genere. Nel 2013 ad esempio alcune persone avevano pubblicato delle foto di tagli sulle braccia con l’hashtag #CutForBieber dopo che Justin Bieber era stato fotografato con una canna: in quel caso i fan volevano che Bieber smettesse di drogarsi e cercavano di convincerlo dicendogli che non avrebbero smesso di tagliarsi se lui non lo avesse fatto.

Il dibatto tra Donald Trump e Hillary Clinton, rifatto al Saturday Night Live

Il dibatto tra Donald Trump e Hillary Clinton, rifatto al Saturday Night Live

Nella puntata del famoso programma comico americano del Saturday Night Live andata in onda sabato 15 ottobre, gli attori Alec Baldwin e Kate McKinnon hanno imitato i candidati alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump e Hillary Clinton, come già avevano fatto dopo il primo dibattito ad inizio ottobre e diverse altre volte. La parodia del dibattito del SNL è iniziata con l’imitatrice di Martha Raddatz, uno dei due moderatori del secondo dibattito, che ha esordito dicendo: «Benvenuti al secondo e peggior dibattito presidenziale di sempre», riferendosi al giudizio più comune che giornali e notiziari hanno usato per raccontare il dibattito del 9 ottobre, organizzato sotto forma di town hall meeting, in cui i candidati in piedi al centro di un anfiteatro rispondono alle domande dei moderatori e del pubblico.

Il video è in inglese, ma in basso a destra si possono attivare i sottotitoli.

Il video di uno squalo bianco che entra in una gabbia con dentro un sub

Il video di uno squalo bianco che entra in una gabbia con dentro un sub

Un gruppo di subacquei statunitensi che organizza immersioni dentro gabbie antisqualo ha ripreso il momento in cui un grande squalo bianco riesce ad aprire un varco nella parte laterale di una gabbia, dentro la quale c’era un sub. La barca si trovava al largo dell’isola di Guadalupe, nella costa pacifica del Messico: nel video si vede lo squalo, che era stato attirato da dei pezzi di tonno, entrare e poi cercare di uscire dalla gabbia. Uno dei subacquei a bordo dell’imbarcazione ha aperto velocemente il portello superiore, da cui poi lo squalo è uscito con una ferita sanguinante sul fianco destro, probabilmente causata dai pezzi di gabbia tranciati. Nel video si vedono i membri dell’equipaggio chiedersi inizialmente se ci sia qualcuno dentro la gabbia, per poi capire che sì, c’era un sub, che non si è fatto niente. Il sub ha raccontato al New York Times che non si è spaventato, perché non ne ha avuto il tempo, e che si è concentrato soprattutto nel rimanere dentro la gabbia, per poi uscire una volta uscito lo squalo.

Nuovo Flash