Forse a Tokyo hanno trovato un piccolo graffito di Banksy

Forse a Tokyo hanno trovato un piccolo graffito di Banksy

Le autorità di Tokyo si sono accorte pochi giorni fa che su una struttura della stazione della monorotaia di Hinode, in centro città, c’era un piccolo graffito che ricordava molto le opere dell’artista britannico Banksy. Il graffito era lì da diverso tempo – anni, dice il Guardian basandosi su altre foto che circolavano online – e sembra che molti residenti della zona lo avessero ben presente: quando qualcuno ha avvertito le autorità municipali, però, la cosa è diventata una notizia. La governatrice di Tokyo si è fatta fotografare con il graffito, la struttura su cui si trovava il graffito è stata rimossa e messa al sicuro ed è stata avviata un’indagine per stabilire se il graffito sia effettivamente di Banksy. Il soggetto, un topo con l’ombrello e una valigia, lo lascia pensare; lo stile anche e sul sito di Banksy c’è la foto di un graffito che sembra identico a quello di Tokyo, anche a giudicare dal colore dello sfondo e dai bulloni che si vedono ai margini.

Un dettaglio della foto sul sito di Banksy.

 

Com’è farsi attraversare la strada da centinaia di vapiti

Com'è farsi attraversare la strada da centinaia di vapiti

A metà gennaio i vapiti, una sottospecie di cervo diffusa in Nordamerica e in Asia nordorientale, migrano dalle zone più fredde in cerca di cibo e non è raro avvistarne qualcuno. Non accade comunque tutti i giorni di trovarsi la strada bloccata da centinaia di esemplari, come è successo la scorsa settimana a un gruppo di operai di una centrale solare vicino a Ellensburg. Hanno ripreso la scena e poi martedì l’hanno pubblicata sulla pagine Facebook dell’azienda: da allora il video è stato visto più di 166 mila volte.

Wild Horse: Elk

It's not often you see hundreds of elk running across a road! This herd of elk was spotted at our Wild Horse Wind and Solar facility last week. Read more about how we're protecting wildlife and habitat at http://ms.spr.ly/6180TBibo

Gepostet von Puget Sound Energy am Dienstag, 15. Januar 2019

Serve un cric grande, o un grande cric

Serve un cric grande, o un grande cric

Alitalia ha pubblicato un video in cui mostra cosa succede quando bisogna cambiare le gomme a un Boeing 777. Gli pneumatici usati hanno un diametro di 134 centimetri e pesano 120 chili. Bastano due persone per cambiarne uno, ma al posto del normale cric che si usa con le macchine serve un martinetto idraulico che può sollevare fino a 80 tonnellate.

Il consiglio di Alitalia è di sostituire le gomme al massimo ogni 300 cicli (un ciclo è composto da un decollo e da un atterraggio), e di dare una controllatina ai freni ogni 2000.

Nuovo Flash