• Italia
  • giovedì 1 Dicembre 2022

Sono stati assolti gli imputati nel processo alla trasmissione tv “Ciao Darwin” dopo che un concorrente era rimasto paralizzato

Sono stati assolti i quattro imputati nel processo alla trasmissione tv “Ciao Darwin” dopo che un concorrente era rimasto paralizzato per un incidente durante una puntata della trasmissione, nel 2019. Erano imputati due dirigenti della società che produce la trasmissione, in onda da molti anni su Canale 5, un dirigente della società che aveva procurato l’attrezzatura per la puntata e una persona coinvolta nella selezione dei concorrenti. Tutti e quattro erano accusati del reato di lesioni gravissime, ma il tribunale di Roma li ha assolti perché «il fatto non sussiste».

La persona rimasta paralizzata si chiama Gabriele Marchetti e ha 57 anni. Il 17 aprile del 2019, durante la registrazione di una puntata, Marchetti cadde malamente durante una prova in cui doveva camminare sopra a dei grossi rulli. Il Corriere della Sera scrive che le sue contestazioni «ruotavano attorno al mancato addestramento del concorrente a cimentarsi nella prova e alle condizioni di oggettiva pericolosità dell’impianto del gioco». Dopo l’incidente Marchetti aveva comunque ricevuto un risarcimento dalla società di produzione, mentre a quanto ha detto in varie interviste non ha mai ricevuto le scuse personali di Paolo Bonolis, il popolare conduttore della trasmissione.