• Mondo
  • lunedì 13 Dicembre 2021

L’azienda cinese di e-commerce Alibaba ha licenziato una dipendente che aveva denunciato un suo superiore per molestie sessuali

Alibaba, l’enorme azienda cinese di e-commerce, ha licenziato una dipendente che quest’estate aveva denunciato un collega e un cliente per molestie sessuali avvenute durante un viaggio di lavoro. La dipendente, nota solo con il suo cognome, Zhou, era stata licenziata a fine novembre, ma il suo avvocato ha parlato con la stampa e diffuso la lettera di licenziamento solo domenica: secondo Alibaba, Zhou avrebbe diffuso falsità che danneggiavano la reputazione dell’azienda.

Le molestie sessuali erano avvenute a luglio, ma il caso era diventato pubblico ad agosto, quando Zhou aveva accusato Alibaba di non aver preso provvedimenti a seguito delle sue accuse. Il collega di Zhou, un suo superiore, era stato quindi licenziato, ma il caso non aveva poi portato a nulla e il procedimento contro di lui era stato abbandonato: il cliente è invece ancora sotto indagine. A fine agosto Alibaba aveva licenziato anche altri 10 dipendenti che avevano ripreso e diffuso le accuse di Zhou, criticando l’azienda.

(AP Photo/Ng Han Guan)
TAG: