• Italia
  • domenica 5 Dicembre 2021

È morto a 90 anni Demetrio Volcic, a lungo corrispondente dall’estero per la Rai

È morto a 90 anni Demetrio Volcic, giornalista e politico noto soprattutto per essere stato a lungo corrispondente per la Rai dai paesi dell’Europa orientale e dall’Unione Sovietica durante gli anni della Guerra Fredda. Tra i suoi servizi più famosi si ricordano quelli realizzati nei giorni della cosiddetta Primavera di Praga a fine anni Sessanta, su cui scrisse anche il libro 1968. L’autunno di Praga.

Era nato a Lubiana, in Slovenia, nel 1931 ma dopo l’infanzia era tornato a Trieste, la città della sua famiglia, per studiare. Aveva iniziato a lavorare come giornalista in Rai nel 1956, prima come inviato da Trieste e poi come corrispondente dall’estero: fu corrispondente da Praga, Vienna, Varsavia, Bonn e Mosca. Nel 1993 divenne direttore del TG1, incarico che mantenne per un solo anno. Nel 1995 lasciò il giornalismo per dedicarsi alla politica: dal 1997 al 1999 fu senatore, eletto nelle liste del Partito Democratico della Sinistra, e dal 1999 al 2004 parlamentare europeo.

(LaPresse)