• Mondo
  • lunedì 15 Novembre 2021

Almeno 20 persone sono state uccise in un attacco armato in Burkina Faso

Domenica almeno 20 persone sono state uccise in un attacco armato nel nord del Burkina Faso, uno dei più gravi tra i tanti avvenuti in quest’area negli ultimi sei anni. Tra le persone uccise ci sono 19 militari e un civile, ma secondo le autorità locali potrebbero essere di più. L’attacco è avvenuto all’alba: un gruppo di uomini a bordo di motociclette e pick-up ha raggiunto un convoglio militare, sparandogli addosso. I militari hanno risposto all’attacco e a quel punto è iniziato uno scontro a fuoco. Gli aggressori sono poi fuggiti: per ora non si sa se vi siano morti anche tra loro.

Nessun gruppo armato ha ancora rivendicato l’attacco, anche se è probabile che sia stato compiuto da un gruppo jihadista. Il Burkina Faso si trova nella regione del Sahel (la fascia di territori che si trova appena a sud del deserto del Sahara), che è storicamente molto instabile e in cui attacchi di questo tipo sono frequenti e spesso attribuiti a gruppi jihadisti.

Un soldato sul luogo di un attacco, lo scorso giugno (AP Photo/Sunday Alamba, File)