• Italia
  • martedì 2 Novembre 2021

La condanna all’ergastolo di Norbert Feher, anche conosciuto come “Igor il russo”, è stata confermata dalla Cassazione

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo di Norbert Feher, l’uomo serbo conosciuto sui giornali italiani come “Igor il russo”, per gli omicidi di Davide Fabbri e Valerio Verri, avvenuti nell’aprile del 2017 tra Bologna e Ferrara. Feher attualmente si trova nel carcere di La Coruña, in Spagna, dove fu arrestato nel dicembre 2017, dopo diversi mesi di latitanza e dove ad aprile è stato condannato – non ancora definitivamente – a 30 anni di carcere per un omicidio e a 25 anni per altri due.

Davide Fabbri era un tabaccaio, ucciso durante una rapina a Budrio, in provincia di Bologna. Valerio Verri era una guardia forestale volontaria che aveva fermato per caso Feher per un controllo anti bracconaggio.

Norbert Feher a Teruel, in Spagna, il 22 aprile 2021 (EPA/ANTONIO GARCIA / POOL, ANSA)