Immagini tratte dal profilo Instagram di B.J. Novak

Ryan di “The Office” è finito sulle confezioni di vari prodotti in mezzo mondo

La faccia di B.J. Novak appare sopra a profumi svedesi, rasoi cinesi e trucchi uruguaiani, per via di un sito di immagini stock

Immagini tratte dal profilo Instagram di B.J. Novak

Chi ha seguito la versione americana della serie tv The Office avrà ben presente il volto di B.J. Novak, l’attore che interpreta Ryan Howard, uno degli impiegati scapestrati della sede di Scranton, in Pennsylvania, dell’azienda Dunder Mifflin. Qualcuno invece lo ricorderà per essere stato “il piccoletto” Smithson Utivich nella squadra speciale di soldati che seguono il tenente Aldo Raine (Brad Pitt) nel film di Quentin Tarantino Bastardi senza gloria. Oltre che al cinema e in televisione, però, la sua faccia compare anche sulle confezioni di vari prodotti in tanti paesi del mondo, in maniera piuttosto casuale.

In Cina la faccia di Novak compare infatti sulla confezione di un rasoio elettrico e di un tagliacapelli, e la stessa foto è utilizzata per pubblicizzare un profumo di Calvin Klein in Svezia; in alcuni paesi europei compare sotto al cappuccio di una mantella impermeabile, mentre in Uruguay ha delle strisce blu sulle guance, sulla confezione di un set di trucchi per la faccia. Come sia finito a fare il modello a sua insaputa l’ha raccontato lo stesso Novak in una serie di stories condivise lunedì su Instagram, in cui sembrava essere particolarmente divertito dalla situazione.

Novak ha 42 anni ed è un attore, sceneggiatore, produttore e regista americano. Il suo ultimo progetto è la serie antologica The Premise, uscita a settembre su FX e Hulu, ma è famoso soprattutto per aver interpretato in The Office l’impiegato a tempo determinato Ryan Howard, che poi finisce col diventare uno dei funzionari di Dunder Mifflin.

Immagini tratte dal profilo Instagram di B.J. Novak

Come ha spiegato in alcune stories, qualcuno «anni fa» aveva caricato su un sito di immagini di dominio pubblico la foto in questione, che così può essere utilizzata in maniera gratuita senza il suo consenso. Solitamente i diritti di una foto vengono riconosciuti al fotografo che l’ha scattata, ma in questo caso non si sa chi sia l’autore e non è nemmeno chiaro chi l’abbia condivisa sul sito a suo tempo.

Novak sa di quella che il New York Times ha definito «la sua doppia vita come ‘modello’» almeno dal 2014, quando aveva condiviso su Instagram una foto di varie confezioni del profumo “Encounter”, commentando: «Sono onorato di annunciare il lancio della mia fragranza, che si può trovare in un grande magazzino svedese».

A ogni modo, nelle stories di lunedì ha detto che la situazione lo «diverte troppo per fare qualsiasi cosa».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da B.J. Novak (@bjnovak)

Marc Misthal, un avvocato esperto di leggi sul copyright, ha detto al New York Times che a livello legale Novak avrebbe varie strade per impedire che la foto venga utilizzata, almeno negli Stati Uniti, sempre che lo voglia. Dai suoi commenti, però, sembra non abbia intenzione di fare nulla.

– Leggi anche: I remake di film e serie vanno forte