• Cultura
  • Questo articolo ha più di un anno

Il film «È stata la mano di Dio» di Paolo Sorrentino è il candidato italiano all’Oscar per il miglior film straniero

È stata la mano di Dio, l’ultimo film di Paolo Sorrentino, è stato scelto come candidato italiano all’Oscar per il miglior film in lingua straniera. Il film è stato scelto da una commissione dell’ANICA (l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali) composta da giornalisti, produttori, distributori e addetti ai lavori, tra i 18 candidati. La lista delle cinque nomination finali sarà scelta da alcuni membri dell’Academy (l’associazione che assegna gli Oscar) e annunciata l’8 febbraio 2022. La cerimonia di premiazione degli Oscar si terrà il 27 marzo a Los Angeles.

Il film è ambientato nella Napoli degli anni Ottanta (il titolo è un riferimento a Maradona) e racconta le vicende di un adolescente che riprendono per certi versi la storia personale di Sorrentino. Nel cast ci sono Toni Servillo, Filippo Scotti, che interpreta il protagonista, e Luisa Ranieri. Uscirà nei cinema italiani il 24 novembre, e il 15 dicembre verrà distribuito anche in streaming su Netflix.