(Mauro Scrobogna /LaPresse)

Per Michetti il risultato a Roma è «laconico»

Il candidato del centrodestra ha parlato brevemente della sconfitta al ballottaggio a Roma, scegliendo con ogni probabilità la parola sbagliata

(Mauro Scrobogna /LaPresse)

Lunedì sera il candidato del centrodestra alle elezioni comunali di Roma Enrico Michetti ha tenuto un brevissimo discorso commentando la sua netta sconfitta contro Roberto Gualtieri del centrosinistra, ma ha con ogni probabilità sbagliato termine per descrivere com’è andata:

L’esito è laconico.

“Laconico” significa infatti breve, conciso, di poche parole: con ogni probabilità Michetti intendeva invece dire che l’esito del ballottaggio è stato eloquente, oppure lapidario, e cioè molto chiaro e inequivocabile. L’apparente errore di Michetti è stato molto commentato, ed è l’ultimo di una serie di inciampi che hanno caratterizzato la sua campagna elettorale. Prima delle elezioni faceva l’avvocato, e aveva una notorietà locale per i suoi frequenti e controversi interventi sulle radio locali. È stato scelto da Fratelli d’Italia.