• Mondo
  • mercoledì 13 Ottobre 2021

La blogger americana Gabby Petito è stata strangolata, dice l’autopsia

Martedì le autorità del Wyoming hanno detto che Gabby Petito, la blogger americana di 23 anni scomparsa durante un viaggio col fidanzato all’inizio di settembre, è stata strangolata, confermando l’ipotesi dell’omicidio già fatta in precedenza. L’annuncio è arrivato dopo l’autopsia eseguita sul corpo di Petito.

La scomparsa di Petito, molto raccontata anche dai giornali internazionali, è stato uno dei casi di cronaca nera più discussi dalla stampa americana negli ultimi tempi.

Secondo le ricostruzioni del medico legale che ha svolto l’autopsia, Petito sarebbe stata uccisa tre o quattro settimane prima che il corpo venisse trovato nel parco naturale della Bridger-Teton National Forest, in Wyoming. Per l’omicidio è indagato Brian Laundrie, il fidanzato di Petito, che l’FBI sta ancora cercando.

A luglio Gabby Petito era partita con Laundrie per un viaggio da New York alla costa occidentale degli Stati Uniti, su un furgoncino bianco. Lo scorso primo settembre Laundrie era rientrato a casa sua, in Florida, ma senza Petito, che abitava con lui e i suoi genitori. Laundrie era fuggito dopo che i genitori di Petito avevano denunciato la scomparsa della figlia.

Gabby Petito (The Moab Police Department via AP)