• Mondo
  • domenica 3 Ottobre 2021

È morto Bernard Tapie, noto imprenditore e politico francese: aveva 78 anni

È morto a 78 anni Bernard Tapie, imprenditore e politico francese noto soprattutto per essere stato ministro durante la presidenza di François Mitterrand, nonché proprietario dell’Adidas dal 1990 al 1993 e della squadra di calcio dell’Olympique Marsiglia.

Era nato a Parigi il 26 gennaio del 1943 da una famiglia molto povera, e dopo essersi diplomato come perito elettrotecnico e aver iniziato la sua carriera lavorativa vendendo televisori, negli anni Ottanta iniziò una nuova attività imprenditoriale specializzandosi nell’acquisizione di società in gravi difficoltà economiche. In poco tempo accumulò una grande fortuna, e nel 1986 decise di investire nello sport comprando l’Olympique Marsiglia. Nei suoi anni di presidenza, fino al 1994, rese la squadra una delle più forti in Francia e in Europa, vincendo anche una Coppa dei Campioni nel 1993, contro il Milan.

L’anno successivo emerse che alcuni giocatori della squadra del Valenciennes erano stati corrotti da tesserati dell’Olympique Marsiglia perché perdessero una gara di campionato, in modo che i giocatori marsigliesi risparmiassero energie in vista della finale di Coppa dei Campioni contro il Milan. Tapie venne condannato a due anni di carcere, di cui scontò solo otto mesi per la condizionale, e l’Olympique Marsiglia venne retrocesso in seconda divisione.

Fu inoltre deputato del Partito Socialista dal 1993 al 1996 e ministro delle Città dal 1992 al 1993. Ebbe anche una breve carriera d’attore, partecipando nel 1996 al film Uomini e donne, istruzioni per l’uso e alla serie tv Il commissario Valence. Era inoltre editore del giornale locale di Marsiglia La Provence.

(AP Photos/Michel Euler, File)