(Ansa/FABIO CAMPANA)

Cose da sapere per comprare i libri scolastici online

Usati o nuovi, con qualche piccolo sconto

(Ansa/FABIO CAMPANA)

Tra il 6 e il 20 settembre, a seconda della regione, inizierà l’anno scolastico 2021/2022 e molte famiglie stanno già acquistando libri di testo per ragazze e ragazzi che frequenteranno la scuola primaria, le medie e le superiori. In alcune regioni è previsto un “bonus libri” per le famiglie sotto un certo reddito: è bene informarsi sul sito della propria Regione o del proprio comune perché i requisiti per accedere variano e farlo velocemente, visto che in alcuni casi i termini per fare la domanda sono già scaduti o scadranno a breve.

Tutte le librerie fisiche e online che vendono libri scolastici hanno gli elenchi dei libri adottati da ogni classe (sono le stesse scuole a diffonderli), quindi per prenotarli e comprarli generalmente basta sapere quale classe frequenteranno i propri figli. A chi vuole evitare file fuori dai negozi, è utile sapere che molte librerie permettono ai propri clienti di ordinare i libri telefonicamente e poi passare a ritirarli in negozio quando sono pronti. È anche un modo per sostenere le piccole librerie di quartiere, per chi ne ha una. Chi non ha una libreria vicina a casa, può ordinare i libri di scuola dai negozi online, col vantaggio di riceverli direttamente a casa, o nei supermercati. Abbiamo messo insieme una lista di siti dove è possibile ordinare i libri scolastici, anche usati.

Amazon
Su Amazon i libri scolastici divisi per classi sono in vendita nella sezione adozionilibriscolastici.it, in alcuni casi con piccoli sconti. Selezionando la regione, la città, la scuola e poi la classe, si arriva a una pagina con l’elenco dei libri, l’indicazione del numero di libri disponibili e il totale da pagare. Ovviamente è possibile deselezionare i libri che non servono o quelli che hanno tempi di spedizione troppo lunghi: la maggior parte comunque arriva in pochi giorni o in un giorno solo se si è abbonati a Prime. Fino al 7 settembre inoltre Amazon propone sconti su diversi prodotti tra cui zaini, diari, astucci e in generale articoli di cancelleria utili per chi ricomincia la scuola. I libri scolastici (come diverse altre cose) si possono pagare a rate col servizio CreditLine di Cofidis: se si sceglie questa opzione al momento dell’acquisto, bisogna compilare una domanda di credito e si ottiene una risposta immediata. Le rate mensili possono arrivare fino a 24 e vengono prelevate dal conto automaticamente: il prezzo totale se si sceglie questo pagamento sarà però leggermente superiore al prezzo totale che si pagherebbe subito.

– Leggi anche: 10 cose in sconto su Amazon questa settimana

Libraccio
A chi è interessato a valutare l’acquisto di libri usati, conviene andare sul sito del Libraccio, la catena di librerie specializzata in libri di seconda mano. Facendo la ricerca per classe si ottiene una lista di titoli: per molti di questi si può scegliere tra “compra nuovo” e “compra usato”, risparmiando mediamente quasi il 40 per cento del prezzo nel secondo caso. Inoltre, fino al 10 novembre, per ogni acquisto di libri scolastici nuovi, il sito del Libraccio regala un buono acquisto pari al 15 per cento del valore dei libri acquistati. Il buono si può usare per acquistare altri articoli sul sito del Libraccio con un ordine minimo di 25 euro, ma sono esclusi tutti i libri nuovi e i libri scolastici (dunque va bene per libri usati non scolastici, prodotti di cartoleria e giocattoli).

Sul sito del Libraccio si possono anche vendere i libri di scuola (e non solo) usati, guadagnando una piccola parte del prezzo totale. Qui si possono inserire i codici dei libri per sapere se vanno bene e a quale prezzo Libraccio ve li compra: non è detto che i libri rifiutati online non vengano invece accettati nei punti vendita fisici, quindi nel caso non arrendetevi. Se si decide di essere pagati con un bonifico la somma corrisposta è più bassa di quella che si ottiene se si sceglie di ricevere i soldi sotto forma di bonus da spendere sul sito: questa seconda soluzione è la migliore per chi sa già che dovrà comprare nuovi libri scolastici. Dopo aver elencato tutti i libri che si vuole vendere fino a un massimo di 20, si può decidere se far passare un corriere a ritirarli o se portarli in un punto di consegna affiliato al Libraccio.

Se vi interessa comprare libri scolastici usati online ma temete di ricevere una copia rovinata, non potendone verificare lo stato prima dell’acquisto, sappiate che il Libraccio non vende libri che hanno pagine o copertine strappate o mancanti, ma che i libri potrebbero «presentare segni di usura, sottolineature, evidenziazioni, note a margine» ed esercizi già svolti. Se un libro usato non è nelle condizioni attese, ci si può avvalere del diritto di recesso entro 14 giorni dalla consegna: «Verrà accettata la resa di qualsiasi libro e verrà data al cliente l’opportunità di richiedere il rimborso di quanto pagato o la sostituzione con una copia nuova pagando solo la differenza di valore».

Mondadori
Fino al 23 settembre il sito delle librerie Mondadori fa sconti fino al 15 per cento su alcuni libri scolastici: la ricerca si può fare a questo link, ma non è sempre efficientissima e di alcune classi non si trova l’elenco dei libri. Si può decidere se ricevere l’ordine a casa o farlo arrivare in un negozio Mondadori.

Libreria Scolastica
Anche su Libreria Scolastica si trovano libri usati e il procedimento per la ricerca della lista è sempre lo stesso. Su alcuni libri nuovi ci sono piccoli sconti (fino al 15 per cento), sui dizionari fino al 20 e sui libri usati fino al 50 per cento. In caso di acquisti sbagliati, il diritto di reso è stato esteso fino al 31 ottobre.

I libri scolastici al supermercato
Molte persone comprano nei supermercati i libri scolastici: tutte le principali catene permettono di fare l’ordine online e di ritirarlo in negozio, indicando il punto vendita più comodo. I soci Coop possono prenotare i libri online sul sito e avere uno sconto del 15 per cento sul prezzo di copertina. Possono anche indicare una preferenza generica per i libri usati che, se disponibili al momento dell’ordine, verranno fatti pagare il 60 per cento del prezzo di copertina. Anche Esselunga, Conad e Carrefour offrono uno sconto del 15 per cento su tutti i libri di testo. Invece nei supermercati Pam Panorama chi acquista libri scolastici riceverà un buono sconto pari al 15 per cento dell’importo speso, da usare per comprare altre cose entro il 31 dicembre.

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli con il tag Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.