• Mondo
  • domenica 29 Agosto 2021

Tra le persone bloccate a Kabul ci sono 81 studentesse afghane che avrebbero dovuto studiare alla Sapienza di Roma

Il prorettore dell’Università La Sapienza di Roma, Bruno Botta, ha detto che 81 studentesse afghane che avrebbero dovuto essere trasferite in Italia per frequentare la sua università sono bloccate a Kabul. Botta ha detto al Giornale Radio Rai che le studentesse erano sulla lista del ministero della Difesa, ma che a causa dell’attentato di giovedì all’aeroporto non sono riuscite a lasciare il paese. In totale secondo Botta non sono riuscite a partire 90 persone, tra cui le 81 studentesse e alcuni bambini.

Attualmente all’aeroporto di Kabul ci sono circa mille civili in attesa di partire, e c’è molta preoccupazione per un possibile nuovo attentato.

– Leggi anche: Gli ultimi giorni del ritiro da Kabul

(Planet Labs Inc. via AP)