• Mondo
  • lunedì 23 Agosto 2021

Almeno otto persone sono morte in Messico a causa della tempesta tropicale Grace

Sabato sono morte almeno otto persone nello stato del Veracruz, in Messico, a causa della tempesta tropicale Grace, che è evoluta in uragano e ha provocato forti piogge, inondazioni e colate di fango. Il vento ha raggiunto i 200 chilometri orari, più di 500mila persone sono rimaste senza corrente, e l’acqua e il fango hanno abbattuto alberi e danneggiato edifici. Le autorità locali hanno detto che sono morti una donna con i suoi cinque figli, una ragazza e un uomo che è rimasto coinvolto nel crollo del tetto di un palazzo.

Lo US National Hurricane Center (NHC), il centro nazionale statunitense che si occupa del monitoraggio degli uragani, ha detto che la tempesta tropicale Grace ha raggiunto lo stato di Veracruz intorno all’1 di notte ora locale sotto forma di uragano, tornando poi tempesta tropicale e abbandonando l’area nel pomeriggio di sabato. È la seconda volta che la tempesta tropicale Grace raggiunge il Messico. Il governatore del Veracruz, Cuitláhuac García, ha detto che «l’emergenza non è finita»: l’NHC ha detto infatti che le piogge potrebbero continuare. Al momento, quasi 8000 membri della protezione civile, il personale del ministero della Difesa e della marina militare stanno assistendo la popolazione locale.

Un edificio distrutto dalla tempesta tropicale Grace nello stato messicano del Veracruz (AP Photo/Felix Marquez)