• Mondo
  • sabato 14 Agosto 2021

C’è stato un terremoto di magnitudo 7.2 ad Haiti

Il primo ministro ha parlato di «numerosi» morti, e ci sono gravissimi danni in almeno due città

Sabato mattina c’è stato un terremoto di magnitudo 7.2 ad Haiti, paese che occupa la metà più occidentale dell’isola di Hispaniola, nel Mar dei Caraibi, e che confina con Repubblica Dominicana. Ariel Henry, primo ministro del paese, ha parlato di «numerosi» morti.

 

Secondo lo United States Geological Survey (USGS), l’agenzia statunitense che monitora i terremoti, l’epicentro del terremoto è stato vicino alla città di Petit Trou de Nippes, a circa 150 chilometri ad ovest della capitale del paese Port-au-Prince e l’ipocentro è stato individuato a circa 10 chilometri di profondità.

Per ora non ci sono numeri precisi su morti, feriti e dispersi, ma circolano molte foto e video che mostrano edifici crollati. Sono almeno due le città in cui il terremoto ha causato danni molto gravi: Les Cayes e Jeremie. A Petit Trou de Nippes le linee telefoniche hanno smesso di funzionare.

Il terremoto di oggi ha colpito il paese in un momento di grave crisi politica: lo scorso 7 luglio, infatti, il presidente Jovenel Moise è stato assassinato.
Nel 2010 Haiti fu colpita da un fortissimo terremoto, che distrusse quasi completamente Port-au-Prince e provocò decine di migliaia di morti.

TAG: