• Italia
  • giovedì 22 Luglio 2021

Il video che mostra Youns El Bossettaoui colpire con un pugno l’assessore di Voghera Massimo Adriatici, prima di venire ucciso

Alcuni giornali italiani hanno pubblicato un video girato da una telecamera di sicurezza che mostra parzialmente quello che è successo martedì sera prima che Massimo Adriatici, assessore alla Sicurezza di Voghera (provincia di Pavia), uccidesse con un colpo di pistola Youns El Bossettaoui, un cittadino marocchino di 39 anni. Il video, che è agli atti dell’inchiesta, dura pochi secondi: mostra Bossettaoui avvicinarsi ad Adriatici, scambiare qualche parola e poi colpirlo in faccia con un pugno. Subito dopo si vede Bossettaoui allontanarsi e uscire dall’inquadratura; si vede anche Adriatici che si rialza da terra. Dal video non si vede il momento e la dinamica dello sparo, né quando Adriatici tira fuori la pistola (lo si vede raccogliere alcuni oggetti, dopo che si è rialzato).

Adriatici, assessore leghista alla Sicurezza di una giunta di centrodestra, avvocato penalista, ex sovrintendente di Polizia e docente di Diritto penale alla Scuola allievi agenti di polizia del Piemonte, si trova ora agli arresti domiciliari con l’accusa di eccesso colposo di legittima difesa.

Al momento ci sono ancora aspetti poco chiari sulla vicenda: per esempio non è ancora stata accertata la dinamica dello sparo, cioè se si sia trattato di legittima difesa, di un colpo sparato “accidentalmente” o di un colpo sparato intenzionalmente da Adriatici. Le indagini sono ancora in corso.

– Leggi anche: L’assessore alla sicurezza di Voghera ha ucciso un uomo in piazza