• Mondo
  • Questo articolo ha più di un anno

L’azienda di gelati Ben & Jerry’s non venderà più i suoi prodotti nei territori della Cisgiordania occupati da Israele

L’azienda americana di gelati Ben & Jerry’s ha annunciato che non venderà più i suoi prodotti nei territori della Cisgiordania occupati da Israele (la Cisgiordania è la fascia di territorio che si estende da Gerusalemme fino alla sponda occidentale del fiume Giordano: è occupata da Israele dal 1967 e rivendicata dai palestinesi). L’azienda ha spiegato che continuare a vendere i suoi gelati in Cisgiordania sarebbe «incoerente con i nostri valori», ma ha specificato che non boicotterà del tutto Israele, dove i gelati continueranno ad essere venduti in futuro dopo che verrà stipulato un nuovo contratto con il concessionario locale.

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha definito la decisione dell’azienda «moralmente sbagliata» e ha detto che «Ben & Jerry’s ha deciso di etichettarsi come il gelato anti-israeliano».

(Kevin Dietsch/Getty Images)