• Mondo
  • martedì 6 Luglio 2021

Sono stati trovati i rottami dell’aereo scomparso martedì mattina in Kamchatka, nell’Estremo oriente russo: si presume che tutte le 28 persone a bordo siano morte

Le autorità della Kamchatka, penisola dell’Estremo oriente russo, hanno detto di aver ritrovato i rottami dell’aereo che martedì mattina era scomparso dai radar e su cui viaggiavano 22 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio, che si presume siano tutti morti. Il volo era partito dalla città di Petropavlovsk-Kamchatsky ed era diretto verso Palana, sempre in Kamchatka: secondo ricostruzioni non confermate, citate da BBC, l’aereo potrebbe aver urtato uno spuntone roccioso ed essersi schiantato nella fase di atterraggio, a circa 9 chilometri da Palana. Le autorità hanno detto di aver trovato i rottami sia lungo la costa, sia in mare.

Secondo le autorità che si sono occupate dell’emergenza, citate da AP News, martedì mattina i piloti non avevano risposto a una comunicazione programmata con le torri di controllo di Palana, mentre il ministero dei Trasporti locale aveva detto che l’aereo era scomparso anche dai radar.