Lina Khan, nota per le sue posizioni critiche contro le grandi aziende tecnologiche, è stata nominata a capo della Federal Trade Commission statunitense

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha nominato Lina Khan a capo della Federal Trade Commission, l’agenzia governativa che si occupa di tutela dei consumatori e di privacy. Khan ha 32 anni e insegna alla facoltà di Legge della Columbia University: è nota per le sue posizioni molto critiche nei confronti del monopolio esercitato dalle grandi compagnie tecnologiche, un tema a cui nel 2017, quando era ancora studentessa all’università, dedicò un saggio chiamato Amazon’s Antitrust Paradox, che ebbe molto successo e circolò anche al di fuori degli ambiti accademici.

Secondo il Financial Times, la decisione di mettere Khan a capo della commissione che deve giudicare sulle possibili pratiche anticoncorrenziali delle aziende sarebbe un segnale dell’intenzione dell’amministrazione di Biden di assumere una posizione più aggressiva nei confronti delle grandi aziende tecnologiche statunitensi.

 

 

(Graeme Jennings-Pool/Getty Images)