Il sindaco di Foggia Franco Landella è stato arrestato con le accuse di corruzione e tentata concussione

Il sindaco di Foggia Franco Landella, della Lega, è stato messo agli arresti domiciliari, con le accuse di corruzione e tentata concussione. Landella era stato eletto sindaco di Foggia nel 2014 e confermato nel 2019, ma lo scorso 4 maggio aveva rassegnato le dimissioni dall’incarico.

Oltre a lui, sono stati messi agli arresti domiciliari per corruzione anche due consiglieri comunali, Antonio Capotosto e Dario Iacovangelo. Nell’ambito della stessa inchiesta sono indagate anche diverse altre persone, tra cui la dipendente comunale Daniela Di Donna, moglie del sindaco Landella, per cui è stata disposta la sospensione dal pubblico ufficio. Il 30 aprile era stato arrestato Leonardo Iaccarino, ex presidente del consiglio comunale di Foggia, che è attualmente ai domiciliari ed è coinvolto nella stessa inchiesta.

Il sindaco dimissionario di Foggia, Franco Landella (Franco Cautillo/Ansa)