• Mondo
  • lunedì 26 Aprile 2021

Christian Carlassare, vescovo della diocesi di Rumbek, in Sud Sudan, è stato ferito alle gambe in un agguato a colpi d’arma da fuoco

Christian Carlassare, vescovo italiano della diocesi di Rumbek, in Sud Sudan, è stato ferito in un agguato con colpi d’arma da fuoco. Carlassare, che ha 43 anni ed è un missionario comboniano, era stato nominato vescovo lo scorso 8 marzo da Papa Francesco e la sua ordinazione è prevista per il prossimo 23 maggio.

Secondo Nigrizia, sito d’informazione della fondazione dei missionari comboniani, Carlassare è stato aggredito nella notte tra il 25 e il 26 aprile, trenta minuti dopo la mezzanotte, da due persone armate che gli hanno sparato alle gambe. Carlassare è fuori pericolo e si trova attualmente nell’ospedale di Rumbek, ma ha perso molto sangue e perciò verrà trasferito prima nella capitale Juba e poi a Nairobi, in Kenya, dove sarà sottoposto a una trasfusione.

Mons. Christian Carlassare, vescovo eletto di Rumbeck in sud Sudan è stato ferito durante la notte.

P. Fabio Baldan,…

Pubblicato da Missionari Comboniani su Domenica 25 aprile 2021

Carlassare era arrivato lo scorso 16 aprile a Rumbek, diocesi dove la maggioranza della popolazione appartiene alla tribù dinka, dopo aver lavorato per quindici anni in altri luoghi del Sud Sudan dove la maggior parte della popolazione è della tribù nuer. Al momento l’attacco non è stato rivendicato e non se ne conoscono le motivazioni.