• Mondo
  • giovedì 22 Aprile 2021

Secondo l’ONG SOS Mediterranée un gommone con 130 persone a bordo si è ribaltato nel Mediterraneo centrale

La ONG SOS Mediterranée ha fatto sapere in un comunicato che giovedì un gommone con a bordo circa 130 persone si sarebbe ribaltato nel Mediterraneo centrale, in acque internazionali al largo della Libia. La segnalazione del fatto che l’imbarcazione si trovava in difficoltà era arrivata a SOS Mediterranée mercoledì mattina, assieme ad altre: nelle ultime 48 ore la ONG ha ricevuto richiesta di soccorso da tre imbarcazioni in tutto. Alle operazioni di soccorso, oltre alla Ocean Viking, la nave di SOS Mediterranée, hanno partecipato volontariamente altre tre navi commerciali, senza nessun tipo di coordinamento da parte degli stati vicini, come Malta, l’Italia e la stessa Libia. I mezzi di soccorso tuttavia non sono arrivati in tempo: un velivolo di FRONTEX, la guardia costiera europea, ha sorvolato il gommone capovolto, e quando Ocean Viking è arrivata sul luogo del naufragio l’equipaggio ha trovato alcuni cadaveri e, almeno per ora, nessun superstite.

 

Secondo SOS Mediterranée, più di 350 persone sono morte in naufragi nel Mediterraneo centrale soltanto dall’inizio di quest’anno.

 

La nave Ocean Viking (Fabio Peonia/LaPresse)