Matteo Renzi a “L'aria che tira”, martedì 6 aprile (screenshot da La 7)

I sondaggi su Italia Viva sembrano le temperature in Alaska, dice Renzi

«Ormai siamo al negativo» ha scherzato commentando le percentuali attribuite al suo partito

Matteo Renzi a “L'aria che tira”, martedì 6 aprile (screenshot da La 7)

Martedì il leader di Italia Viva Matteo Renzi è stato ospite al programma L’aria che tira, su La 7, e quando la conduttrice Myrta Merlino ha definito il suo un «piccolo partito», almeno secondo i sondaggi, Renzi ha risposto con una battuta:

Ormai siamo al negativo nei sondaggi, sembriamo nelle temperature in Alaska.

Secondo la media ponderata dei più recenti sondaggi italiani sulle intenzioni di voto che viene calcolata settimanalmente da YouTrend, nelle ultime settimane le preferenze per Italia Viva sono sempre state intorno al 3 per cento (per l’istituto di ricerca SWG Italia Viva sarebbe invece poco oltre il 2 per cento). Un risultato che sarebbe assai deludente alle eventuali elezioni politiche – che non ci sono ancora state da quando è stata fondata Italia Viva, nel 2019 – e che potrebbe risultare persino inferiore a quello di Azione di Carlo Calenda, un partito nato con ambizioni più limitate e con un leader meno visibile e influente.

A L’aria che tira Renzi ha anche parlato di un suo incontro con Enrico Letta, avvenuto nella stessa mattinata di martedì, e ha detto di aver discusso con lui delle prossime elezioni amministrative, che eleggeranno i nuovi sindaci di Bologna, Milano, Napoli, Roma e Torino, tra gli altri. Renzi ha detto di aver proposto a Letta un’alleanza a Bologna, suggerendo la candidatura di Isabella Conti, attuale sindaca di San Lazzaro di Savena (in provincia di Bologna).

– Leggi anche: Com’è iniziata la segreteria di Enrico Letta