(Scuola Holden)

Imparare a scrivere quando e dove vuoi

A marzo arrivano i nuovi corsi della Scuola Holden, online e a distanza ma senza mai lasciare solo lo studente

(Scuola Holden)

In questo ultimo anno molte persone hanno approfittato del maggior tempo libero, da passare forzatamente a casa, per ampliare i propri interessi, migliorare le proprie abilità, imparare qualcosa di nuovo. Una scelta obbligata, ma diventata presto per molti una piacevole scoperta, è stata quella di affidarsi ai molti corsi online proposti da scuole, associazioni, piattaforme. Chi ha una lunga esperienza nell’organizzazione di questa tipologia di lezioni è la Scuola Holden, che a marzo propone le nuove classi Classi-Fy per chi volesse approfondire la scrittura nelle sue varie forme.

Dal 2015 infatti sono stati più di 3mila gli studenti che hanno frequentato tali corsi, dall’Italia e dal resto del mondo. Nati dunque per essere a distanza, risultano a maggior ragione azzeccati in questo particolare momento. Soprattutto l’esperienza ha permesso di mettere a punto una formula che non lascia solo lo studente, anche se “a distanza”. I corsi infatti possono essere seguiti guardando quando si vuole di volta in volta le lezioni nella propria aula virtuale disponibile sulla piattaforma Classi-fy della Holden. Contemporaneamente è possibile avere un feedback diretto e costante da parte dei docenti sui propri lavori di scrittura, in modo da correggerli immediatamente e migliorarsi gradualmente durante il corso. Inoltre è possibile confrontarsi con gli altri componenti della classe grazie a un forum sempre disponibile.

Chi si iscrive al corso dovrà rispettare un calendario settimanale di appuntamenti, dalle lezioni dei docenti ai materiali da scaricare. Il calendario prevede inoltre dei tempi entro cui scrivere e condividere i compiti individuali. I corsi dunque permettono di autogestirsi il tempo, ma istituiscono anche una tabella di scadenze, evitando così allo studente uno dei rischi più grandi dei corsi online sempre disponibili: se una cosa si può fare sempre, spesso si finisce per non farla mai. Anche se online e a distanza, resta fondamentale la presenza, intesa come attenzione da parte del docente, confronto costante e umano con la classe e lavoro laboratoriale progressivo.

I corsi durano 3 mesi per 12 lezioni, una alla settimana, più una lezione finale in presenza alla Scuola Holden a Torino. Gli studenti potranno scegliere fra 8 diversi corsi tematici: Personaggi in cerca di storie, Writers’ Room, Inventare fatti veri, Scrivere di sé, scrivere di tutti, Scrivere per informare, Scrivere per ragazzi non è un gioco da ragazzi, La struttura di un romanzo e Una stanza tutta per sé.

L’insegnante di Scrivere di sé, scrivere di tutti è la scrittrice Nadia Terranova, autrice di Addio fantasmi (finalista al Premio Strega nel 2018), Gli anni al contrario, Come una storia d’amore e Non sono mai stata via. Vita in esilio di María Zambrano (illustrato da Pia Valentinis). Nel suo corso si affronterà il rapporto fra autobiografia e letteratura. Un genere ibrido, con illustri predecessori, che in questi anni però ha fatto molto parlare di sé, grazie anche alla sua diffusione e alla fama di autori come Emmanuel Carrère. Ogni lezione insegnerà, attraverso esercizi pratici di scrittura, come si costruiscono incipit, personaggi, dialoghi, ambientazioni, trame e finali. Tutti gli studenti arriveranno a costruire un racconto, provando a rendere universali le proprie esperienze personali. Anche quando si racconta di sé, di cose di cui abbiamo avuto esperienza diretta, non si deve scrivere un diario: ogni studente lavorerà sulla ricerca della propria lingua scegliendo tra tutti i registri e i timbri possibili per fare letteratura con la propria storia. Il corso costa 450 euro e le lezioni saranno da aprile a luglio.

Nel corso Scrivere per ragazzi non è un gioco da ragazzi  gli studenti approfondiranno invece le storie meno note del genere e impareranno a utilizzare gli strumenti tecnici per scrivere romanzi per young adult. Scrivere per l’infanzia e per l’adolescenza è spesso interpretato come la rinuncia a scrivere cose “più serie”: in realtà il genere è capace di farsi portavoce di temi profondi, e ha alle spalle una storia lunga e affascinante. Inoltre è un mercato editoriale in crescita e può rappresentare un ottimo sbocco lavorativo, anche grazie ai suoi legami con cinema e serie tv. L’insegnante è Arianna Giorgia Bonazzi, autrice di romanzi per adulti e ragazzi. In passato è stata anche editorialista, traduttrice e sceneggiatrice e, qualche volta, scrive anche canzoni. Il suo corso costa 450 euro e sarà online da aprile a luglio.

La copywriter, web content editor, social media manager e scrittrice Claudia Petrucci seguirà invece le lezioni del corso Personaggi in cerca di storie, in cui si imparerà a costruire personaggi solidi, snodo chiave di molti mondi narrativi a prescindere dal medium di riferimento. Gli studenti potranno portare al corso un personaggio e una storia che hanno già in mente e lavorare su quelli o ricevere gli spunti e gli strumenti giusti per cominciare a scrivere. Claudia Petrucci ha scritto racconti e reportage pubblicati per Cadillac, minima&moralia e altre riviste. Il suo romanzo d’esordio, L’esercizio, è stato pubblicato da La nave di Teseo ha vinto il Premio Flaiano Giovani, ed è in corso di traduzione in francese, tedesco e inglese. Il suo corso costa 450 euro e sarà online da marzo a giugno.

Anche gli altri corsi proposti in questa sessione hanno tutti un taglio ben preciso. Writers’ Room è dedicato alla scrittura di sceneggiature, un mercato in crescita soprattutto per le richieste delle reti tv e delle piattaforme in streaming. Scrivere per informare, curato dalla giornalista Mariangela Paone, è incentrato sui generi dell’informazione. Inventare fatti veri, con in cattedra la giornalista e scrittrice Simonetta Sciandivasci, insegna a scrivere longform come reportage narrativi, inchieste culturali, ritratti, personal essay e column. In Una stanza tutta per sé la regola base è che il primo passo per diventare scrittori è incominciare a scrivere, e quindi nelle lezioni di Lucia Gaiotto si scriverà tanto. Infine nel corso La struttura di un romanzo Alessio Cuffaro insegnerà come si costruisce un impianto narrativo di un romanzo, e come ci si muove nel mondo dell’editoria per pubblicarlo.