• Mondo
  • mercoledì 24 Febbraio 2021

Mohamed Bazoum ha vinto il ballottaggio delle elezioni presidenziali in Niger

La commissione elettorale del Niger ha dichiarato Mohamed Bazoum, il candidato del partito al governo, vincitore del ballottaggio delle elezioni presidenziali. Bazoum ha preso il 55,75 per cento dei voti, contro il 44,25 per cento del suo avversario, Mahamane Ousmane, che aveva denunciato frodi elettorali senza però portare prove. Bazoum prenderà il posto di Mahamadou Issoufou, che è stato presidente dal 2011 per due mandati: sarà il primo passaggio di potere del Niger tra leader eletti da quando il paese si è reso indipendente dalla Francia, nel 1960.

Al primo turno delle elezioni, tenuto lo scorso 27 dicembre, Bazoum era risultato il candidato più votato, con oltre il 39 per cento dei consensi. Ousmane era arrivato secondo con poco meno del 17 per cento. Ousmane era già stato presidente dal 1993 al 1996, prima di essere destituito con un colpo di stato. Da allora, ha tentato cinque volte di riottenere la presidenza.

Mohamed Bazoum il giorno del ballottaggio, il 21 febbraio (EPA/SOULEYMANE AG ANARA/ANSA)