• Mondo
  • mercoledì 24 Febbraio 2021

L’accusa di guida in stato di ebbrezza contro Bruce Springsteen è stata ritirata

L’accusa di guida in stato di ebbrezza contro Bruce Springsteen è stata ritirata. I fatti risalgono allo scorso 14 novembre. Durante l’udienza, Springsteen si è dichiarato colpevole di aver consumato alcolici in un’area in cui era proibito farlo, ma non è stato possibile «sostenere l’onere della prova» per le accuse più gravi. L’alcoltest fatto su Springsteen – che era stato fermato dalla polizia mentre era sulla sua moto – ha infatti dato un risultato al di sotto del limite massimo fissato.

Springsteen dovrà comunque pagare una multa di 500 dollari per aver bevuto alcol in un parco nazionale del New Jersey. Quando in aula gli è stato chiesto quanto tempo gli servisse per avere a disposizione la cifra, lui ha risposto: «Penso di poterla pagare immediatamente, vostro onore». A causa delle accuse che gli erano state rivolte, Jeep aveva annunciato il ritiro temporaneo dello spot in cui Springsteen era protagonista e che era stato realizzato per il Super Bowl.

Bruce Springsteen, Asbury Park, New Jersey, Stati Uniti, 19 gennaio 2020 (Debra L. Rothenberg/ZUMA Wire)