• Mondo
  • martedì 16 Febbraio 2021

La Corea del Sud ha fermato un presunto uomo nordcoreano che aveva attraversato la Zona Demilitarizzata

Martedì la Corea del Sud ha fermato un presunto uomo nordcoreano che aveva attraversato il confine tra le due Coree entrando nella cosiddetta Zona Demilitarizzata, una striscia di terra larga quattro chilometri che è in realtà una delle aree più militarizzate al mondo. Le truppe sudcoreane sul confine lo hanno seguito per circa tre ore mentre si muoveva per la Zona Demilitarizzata, che è piena di mine e circondata da filo spinato.

La Zona Demilitarizzata esiste dall’armistizio del 1953 con cui finì la guerra tra le due Coree, ed è molto raro che qualcuno riesca a passare dalla Corea del Nord a quella del Sud attraverso di essa. Non è chiaro se l’uomo fosse un civile o un militare, e quindi nemmeno quale fosse il suo intento.

Da quando il dittatore Kim Jong-un si è insediato nel 2011, nonostante abbia intensificato molto i controlli lungo i confini, circa mille persone ogni anno cercano di abbandonare la Corea del Nord, uno stato accusato ripetutamente di gravi violazioni dei diritti umani.

– Leggi anche: Come si vive in uno dei posti più militarizzati al mondo

(AP Photo/Ahn Young-joon, File, LaPresse)