• Mondo
  • sabato 23 Gennaio 2021

L’esercito ugandese ha detto di avere ucciso 189 militanti del gruppo terrorista al Shabaab in Somalia

I membri dell’esercito ugandese che fanno parte della Missione di peacekeeping dell’Unione africana (AMISOM) in Somalia hanno ucciso 189 miliziani del gruppo terroristico islamista al Shabaab, affiliato ad al Qaida. La notizia è stata data dall’esercito ugandese.

Venerdì i soldati ugandesi hanno attaccato nascondigli di al Shaabab nei villaggi di Sigaale, Adimole e Kayitoy, nei dintorni della città di Janaale, circa 100 chilometri a sud-ovest della capitale Mogadiscio. I soldati hanno distrutto anche armi e altri strumenti usati dai miliziani.

Da anni al Shabaab controlla diverse regioni della Somalia e persegue il suo obiettivo con attacchi terroristici e azioni armate: uno dei più gravi avvenuti di recente risale al dicembre del 2019, quando un’autobomba uccise più di 80 persone a Mogadiscio, la capitale del paese.

Soldati ugandesi dell'AMISOM in Somalia (Andrew Renneisen/Getty Images)