• Mondo
  • mercoledì 30 Dicembre 2020

In Irlanda verranno introdotte nuove severe restrizioni

Il primo ministro irlandese Micheál Martin ha annunciato che verranno introdotte nuove severe restrizioni per limitare i contagi da coronavirus: dureranno «almeno un mese», e potrebbero proseguire anche oltre il 31 gennaio.

Ha detto che le scuole rimarranno chiuse fino all’11 gennaio e che tutte le attività commerciali non essenziali chiuderanno a partire da giovedì.
A partire da mezzanotte del 30 dicembre verrà reintrodotto il limite di 5 km per gli spostamenti e sarà vietato andare a casa d’altri, a meno che non lo si debba fare per prendersi cura di bambini, anziani o persone che hanno bisogno di assistenza.

Ai funerali potranno partecipare 10 persone al massimo; fino al 2 gennaio incluso, i matrimoni potranno avere al massimo 25 partecipanti. Dal 3 gennaio il numero scenderà a 6.
Le università dovranno operare principalmente online, mentre gli asili nido rimarranno aperti «con misure di sicurezza». Gli eventi sportivi sono sospesi, a parte quelli di livello professionale. Palestre, centri benessere, piscine, campi da golf e da tennis chiuderanno.

Micheál Martin (Charles McQuillan/Getty Images)