• Mondo
  • martedì 22 Dicembre 2020

Marcelo Crivella, il sindaco di Rio de Janeiro, è stato arrestato con l’accusa di corruzione

All’alba di martedì 22 dicembre il sindaco uscente di Rio de Janeiro, Marcelo Crivella, è stato arrestato con l’accusa di essere coinvolto in un giro di corruzione legato al comune di Rio. Secondo le accuse, alle aziende venivano chieste tangenti per ottenere contratti dal comune. Dopo il suo arresto Crivella ha detto ai giornalisti di essere innocente e di essere vittima di una persecuzione politica.

Oltre a lui, sono state arrestate altre persone legate all’indagine: sono accusate di associazione a delinquere, riciclaggio di denaro e corruzione.

Crivella è un pastore evangelico di 63 anni e fa parte del Partito Repubblicano brasiliano (conservatore, di destra), è in carica come sindaco dal 2016 e a novembre si è ricandidato alle elezioni comunali, ma ha perso al ballottaggio contro Eduardo Paes, politico di centrodestra, del partito Movimento Democratico, che era già stato sindaco di Rio de Janeiro dal 2009 al 2016. Il mandato di Crivella da sindaco scadrà tra 9 giorni.

Il sindaco uscente di Rio de Janeiro Marcelo Crivella con il presidente del Brasile Jair Bolsonaro (AP Photo/Silvia Izquierdo, LaPresse)