• Mondo
  • sabato 19 Dicembre 2020

In Afghanistan almeno 15 persone sono morte in un’esplosione

Venerdì almeno 15 persone, di cui 11 minorenni, sono morte per un’esplosione in una cittadina dell’Afghanistan centrale, nella regione di Ghazni. Almeno altre 20 persone sono state ferite. L’esplosione è avvenuta vicino a una casa dov’era in corso una cerimonia religiosa.

Il portavoce del ministero dell’Interno Tariq Arian ha detto che, secondo le prime indagini, l’esplosivo si trovava all’interno di un risciò motorizzato. Un portavoce del governatore della regione di Ghazni ha detto all’agenzia di stampa Associated Press che l’esplosione è avvenuta quando una persona alla guida del risciò, un venditore ambulante, è entrata nella cittadina ed è stata circondata da bambini. Un portavoce della polizia citato da Agence France-Presse ha accusato i talebani di aver organizzato l’esplosione; invece, secondo un portavoce dei talebani citato da Associated Press, i bambini avrebbero portato vicino al risciò un ordigno inesploso.

Finora non ci sono state rivendicazioni per l’esplosione. La regione di Ghazni è una delle più instabili dell’Afghanistan ed è controllata per più di metà dai talebani.

La regione di Ghazni, in Afghanistan