(Archivio Hoepli)

Hoepli, 150 anni di libri nel centro di Milano

Com'è lavorare nella storica libreria di Milano che quest'anno compie 150 anni, raccontato da una sua libraia

(Archivio Hoepli)


La Libreria Internazionale Ulrico Hoepli compie 150 anni: fu comprata per corrispondenza dal libraio svizzero Ulrico Hoepli nel 1870 e dall’anno seguente iniziò anche un’attività editoriale dedicata ai manuali, alle guide, alla scolastica, riflettendo uno spirito pratico e tecnico molto tipico di Milano. Nella sua storia è sopravvissuta a bombardamenti e distruzioni che l’hanno portata nella sua attuale sede, a sei piani: è una delle poche librerie al mondo a trovarsi nella via che porta il suo nome, via Hoepli, appunto. Una sua libraia, Stefania Ciocca, ha raccontato com’è lavorare in un luogo così importante e legato alla città di Milano e come ha affrontato gli ultimi mesi particolarmente difficili, a causa della crisi portata dal coronavirus.


Lettori e Librai è un progetto della Fondazione Peccioliper, che nei prossimi due weekend allestirà a Peccioli, in Toscana, una libreria temporanea in collaborazione con sette librerie della zona, dove gli abitanti potranno acquistare libri al 50 per cento del prezzo di copertina, mentre il comune e la Fondazione copriranno la cifra rimanente. Domenica 20 dicembre la Toscana diventerà zona gialla e l’iniziativa sarà aperta anche agli abitanti dei comuni vicini, che potranno usufruire del 30 per cento di sconto.

Lettori e Librai vuole promuovere la lettura e sostenere il lavoro delle librerie e la partecipazione dei lettori, abituali e potenziali. In collaborazione con la Fondazione, il Post pubblicherà negli stessi giorni cinque podcast che raccontano il lavoro di cinque librai e una raccolta delle più belle fotografie dedicate ai libri e alle librerie scelte tra quelle pubblicate dagli utenti di Instagram.