• Mondo
  • venerdì 4 Dicembre 2020

Domani ci sarà l’udienza per il rinnovo della custodia cautelare di Patrick Zaki

Domani, 5 dicembre, ci sarà l’udienza per decidere sul rinnovo della custodia cautelare di Patrick George Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna arrestato a febbraio del 2020 al Cairo in circostanze poco chiare. L’udienza inizialmente era prevista per gennaio, ma è stata anticipata a domani. Lo ha scritto in un tweet l’Eipr, l’organizzazione non governativa per la quale Zaki lavora come ricercatore.

La stessa Eipr ha comunicato, sempre su Twitter, che ieri tre dirigenti della Ong arrestati a novembre sono stati scarcerati. «Speriamo che l’udienza di domani porterà buone notizie e che tutti i nostri colleghi potranno stare coi propri cari», ha scritto l’Eipr nel tweet.

Patrick George Zaki ha 28 anni e si era trasferito a Bologna più di un anno fa per il suo dottorato. Il 9 febbraio, mentre tornava nella sua città natale Mansoura è stato arrestato quando è atterrato al Cairo senza apparenti motivi. Solo successivamente le autorità egiziane lo avevano informato di essere accusato di propaganda sovversiva.

Una delle 150 sagome di Patrick Zaki poste all'interno di vari istituti dall'Università di Bologna in attesa della sua liberazione. (Max Cavallari/Ansa)