• Mondo
  • mercoledì 18 Novembre 2020

Da giovedì 19 novembre le scuole di New York chiuderanno, di nuovo

Da domani, giovedì 19 novembre, le scuole della città di New York chiuderanno e l’attività didattica proseguirà a distanza: lo ha annunciato il sindaco di New York Bill De Blasio.

La scorsa estate il sindaco aveva detto che le scuole sarebbero state chiuse nuovamente – dopo le chiusure della scorsa primavera – se si fosse verificato che il 3 per cento di tutti i tamponi effettuati sul territorio cittadino nel corso di una settimana fosse risultato positivo.
La settimana scorsa, con i numeri in aumento, de Blasio aveva avvertito i genitori, e aveva consigliato loro di prepararsi a una possibile chiusura.
Oggi De Blasio ha detto che la soglia del 3 per cento è stata superata: «Sfortunatamente questo significa che le scuole chiuderanno a partire da domani, giovedì 19 novembre, per prudenza. Dobbiamo combattere la seconda ondata di COVID-19»

Gli alunni delle scuole pubbliche di New York sono più di un milione. Tra loro, solo il 25 percento è tornato stabilmente in classe questo autunno: molte scuole hanno preferito avviare l’anno direttamente con la didattica a distanza o con in modalità ibrida, con parte delle ore in presenza e parte delle ore a distanza.

Gli asili nido avevano riaperto il 21 settembre, le scuole elementari il 29 settembre e le scuole superiori il 1° ottobre. Dall’inizio dell’anno scolastico, circa 1500 classi erano state messe in quarantena dopo che alcuni studenti o insegnanti erano risultati positivi, e alcuni dirigenti scolastici, le cui scuole si trovavano in quartieri con un alto numero di contagi, avevano istituito chiusure temporanee.

«Sappiate che è una chiusura temporanea, e che gli edifici scolastici riapriranno non appena sarà possibile farlo in sicurezza» ha scritto l’assessore all’Educazione Richard Carranza.

(EPA/JUSTIN LANE)