• Italia
  • mercoledì 11 Novembre 2020

Coima, Covivio e Prada si sono aggiudicati la gara per l’acquisto dell’ex scalo ferroviario di Porta Romana, a Milano

Coima Sgr, Covivio e Prada Holding si sono aggiudicati la gara indetta per l’acquisto dell’ex scalo ferroviario di Porta Romana, a Milano. L’acquisizione costerà 180 milioni di euro, e avverrà tramite il Fondo d’investimento immobiliare Porta Romana. L’area si estende per una superficie di circa 190.000 metri quadrati a sud-est di Milano e sarà sede del Villaggio Olimpico che ospiterà gli atleti delle Olimpiadi Invernali del 2026.

Nel comunicato con cui è stato annunciata l’acquisizione si legge che «la linea ferroviaria tuttora attiva all’interno dell’area verrà parzialmente interrata, coperta da una collina verde e sovrastata da cavalcavia che uniranno i grandi quartieri a sud-est, già in fase di rinnovamento, all’adiacente centro storico. La barriera finora rappresentata dallo scalo sarà superata tramite agevoli percorsi all’interno del parco, che si estenderà per circa 100.000 mq ed attorno al quale sorgeranno residenze, uffici, social housing, student housing, servizi, interconnessi a tutta l’area metropolitana tramite le stazioni della ferrovia e della metropolitana».

All’interno dello scalo Coima Sgr svilupperà gli immobili residenziali e il Villaggio Olimpico, che al termine delle competizioni sarà trasformato in un alloggio per studenti con circa mille posti letto. Covivio svilupperà “funzioni a uso ufficio e servizi”, mentre Prada realizzerà “un edificio a uso laboratorio e uffici per estendere le sue attività già presenti nell’area”.

(ANSA/MATTEO CORNER)