• Mondo
  • giovedì 8 Ottobre 2020

L’ex ambasciatore nordcoreano in Italia scomparso nel 2018 si trova in Corea del Sud

Jo Song-gil, l’ex ambasciatore “reggente” nordcoreano in Italia, che era scomparso da Roma alla fine del 2018, vive da luglio del 2019 in Corea del Sud. A dirlo è stata l’intelligence sudcoreana in un rapporto al parlamento. La stessa intelligence nel 2018, dopo la scomparsa di Jo Song-gil, aveva detto che il diplomatico, che aveva lasciato l’Italia insieme alla moglie, si trovava sotto protezione in un paese terzo, senza specificare quale.

Jo Song-gil, che ha 50 anni, era scomparso pochi giorni prima del suo rientro programmato in Corea del Nord nel novembre 2018. La diserzione di Jo era stata considerata come la più importante di un alto funzionario diplomatico nordcoreano dal caso che aveva coinvolto Thae Yong-ho, viceambasciatore nordcoreano a Londra che nel 2016 era scappato in Corea del Sud.

A gennaio del 2019, poco dopo la notizia della diserzione di Jo diffusa dalla Corea del Sud, Thae aveva raccontato qualcosa del lavoro di Jo a Roma: aveva detto che era responsabile del trasferimento di beni di lusso che passavano dall’Italia e che erano diretti in Corea del Nord, e aveva aggiunto che avrebbe potuto essere in possesso di informazioni relative ai piani nucleari nordcoreani.

Jo Song Gil (a destra) ex ambasciatore della Corea del Nord in Italia, compare in un telegiornale sudcoreano alla stazione ferroviaria di Seul, in Corea del Sud, mercoledì 7 ottobre 2020 (AP Photo / Ahn Young-joon)