• Mondo
  • martedì 29 Settembre 2020

JPMorgan Chase ha accettato di pagare una multa di oltre 920 milioni di dollari negli Stati Uniti

La banca americana JPMorgan Chase ha accettato di pagare una multa di oltre 920 milioni di dollari dopo aver ammesso le proprie responsabilità nella manipolazione di mercato riscontrata da indagini federali nel trading dei future dei metalli preziosi e dei titoli di stato emessi dal tesoro statunitense. Secondo quanto emerso dall’accordo, tra il 2009 e il 2016 alcuni dipendenti di JPMorgan Chase hanno immesso nel mercato una grande quantità di proposte di negoziazione non legate a successive operazioni, con il solo scopo di orientare le contrattazioni: una manipolazione progettata per creare l’illusione della domanda o della mancanza di domanda.

JPMorgan Chase pagherà circa 436 milioni di dollari di multa, 311 milioni di riparazione e oltre 172 milioni in risarcimenti nel più grande accordo imposto dal Commodity Futures Trading Commission (CFTC) di Washington. Daniel Pinto, co-presidente della banca, ha commentato dicendo: «La condotta delle persone a cui si fa riferimento è stata inaccettabile, non sono più parte del gruppo».

(Getty Images)