• Sport
  • martedì 22 Settembre 2020

Il giudice sportivo ha deciso la sconfitta a tavolino della Roma contro il Verona

Il giudice sportivo ha decretato la sconfitta a tavolino per 3 a 0 della Roma contro il Verona. La decisione è arrivata dopo che nella partita, che si era giocata sabato scorso ed era finita 0 a 0, la Roma aveva schierato il calciatore guineano Amadou Diawara senza averlo inserito nella lista dei 25 giocatori della rosa della squadra.

Il regolamento impone infatti che ogni squadra a inizio anno presenti una lista di 25 giocatori a cui poi può successivamente aggiungere giocatori a patto che abbiano 22 anni o meno. Lo scorso anno la Roma non aveva incluso Diawara nella lista perché aveva 22 anni – liberando quindi un posto tra i 25 – ma quest’anno lo avrebbe dovuto includere, dato che il calciatore ha compiuto 23 anni il 17 luglio. La Roma però non lo ha fatto e ha continuato erroneamente a considerare Diawara 22enne.

(ANSA/EMANUELE PENNACCHIO)