• Mondo
  • domenica 6 Settembre 2020

Una persona è morta accoltellata a Birmingham, in Regno Unito

E altre 7 sono state ferite, di cui due gravemente: la polizia ha aperto un'indagine per omicidio

Un uomo è morto e sette persone sono state ferite, di cui due gravemente, in una serie di  accoltellamenti avvenuti nella notte tra sabato e domenica nel centro di Birmingham, in Regno Unito. La polizia sta cercando il presunto colpevole e ha aperto un’indagine per omicidio. Ha detto che in tutto ci sono stati 4 episodi di accoltellamento, durati da mezzanotte e mezza alle 2:30 di sabato mattina; al momento le aggressioni non sembrano motivate da terrorismo o legate alla criminalità organizzata.

La polizia era stata avvertita delle aggressioni verso mezzanotte e mezza ed era subito accorsa sul posto insieme alle ambulanze. Aveva inizialmente parlato di «un incidente grave», una formula che indica qualsiasi situazione che comporti ferimenti gravi o un serio rischio per la sicurezza delle persone, e detto che «stiamo ancora lavorando per capire cos’è successo, potrebbe volerci un po’ di tempo prima di poter confermare qualsiasi cosa». Ha anche smentito che ci siano state sparatorie: «sappiamo di alcuni commenti a proposito di colpi d’arma da fuoco ma per ora noi non ne siamo al corrente»

Il sindaco Andy Street ha confermato che c’è stata una serie di incidenti nella zone di Hurst Street e che la «motivazione non è ancora nota. La zona ora è tranquilla e le persone possono tornare al lavoro restando vigili». BBC scrive che la zona, che era stata inizialmente cordonata e chiusa al pubblico, si trova alla coincidenza tra il gay village e il quartiere cinese della città, un’area molto frequentata e con tavoli all’aperto.

Birmingham, Regno Unito (David Rogers/Getty Images)