• Mondo
  • martedì 1 Settembre 2020

L’attore porno Ron Jeremy è stato incriminato con nuove accuse di stupro e abusi sessuali

Il procuratore distrettuale di Los Angeles (Stati Uniti) ha incriminato l’attore pornografico Ron Jeremy per altre 20 accuse di stupro e abusi sessuali, dopo che lo scorso giugno era già stato incriminato con le accuse di stupro e aggressione sessuale nei confronti di quattro donne.

Le nuove accuse riguardano altre 13 donne, tra cui una ragazza che aveva 15 anni all’epoca dei fatti: quest’ultima sarebbe stata violentata da Jeremy nel 2004. Jeremy, che ha 67 anni ed è uno dei più popolari attori di film porno di sempre, finora si è dichiarato innocente. In caso di condanna rischia fino a 250 anni di carcere. Al momento si trova in carcere a Los Angeles e per il suo rilascio è stata fissata una cauzione di 6,6 milioni di dollari (circa 6 milioni di euro).

(David McNew/Getty Images)