• Italia
  • mercoledì 19 Agosto 2020

Un treno si è mosso per errore ed è deragliato a Carnate, in provincia di Monza; non ci sono feriti gravi

Intorno alle 12 un treno di Trenord, l’azienda che gestisce il trasporto ferroviario regionale in Lombardia, si è mosso per errore ed è deragliato alla stazione di Carnate-Usmate, che si trova in provincia di Monza, sulla linea Lecco-Milano.

Trenord ha fatto sapere che sono “lievemente contusi” il macchinista e il capotreno, che non si trovavano sul treno. È stato ferito l’unico passeggero a bordo. Le cause dell’incidente non sono ancora note: in una nota, Trenord si è limitata a far sapere che il treno si è messo in moto per cause «da accertare» e che ha avviato un’indagine interna«per chiarire cause e responasbilità, fra cui il comportamento dell’equipaggio».

Secondo le informazioni raccolte da Milano Today il treno era fermo alla stazione di Paderno Robbiate in attesa di partire alle 12.22 per Milano Garibaldi, quando ha lasciato la stazione senza che a bordo ci fossero dipendenti di Trenord.

Secondo Milano Today, una volta che i gestori della linea – cioè Rete Ferroviaria Italiana, controllata da Ferrovie dello Stato – se ne sono accorti, hanno deviato il treno su un binario morto per farlo deragliare appositamente. Nel frattempo, però, il treno ha percorso sei chilometri passando per quattro passaggi a livello senza che si potesse fermarlo. Trenord ha confermato che bordo del treno c’ra soltanto un passeggero (non è chiaro se RFI sapesse della sua presenza; il macchinista e il capotreno si sarebbero feriti cercando di rincorrere il treno). Non è ancora emerso come abbia fatto il treno ad allontanarsi da solo dalla stazione di Paderno Robbiate.

(ANSA/UFFICIO STAMPA/VIGILI DEL FUOCO)