• Mondo
  • giovedì 11 Giugno 2020

In una scuola in Slovacchia un uomo ha ucciso a coltellate il vicepreside e ha ferito due bambini

Giovedì in una scuola di Vrutky, una cittadina nel nord della Slovacchia, un uomo ha ucciso il vicepreside e ha ferito altre cinque persone, tra cui due bambini. Poi è stato ucciso dalla polizia. L’autore dell’attacco aveva 22 anni ed era un ex studente dell’istituto, che comprende scuola materna, scuola elementare e scuole secondarie.

In Slovacchia le scuole hanno riaperto a partire dal primo giugno dopo il periodo di sospensione delle lezioni in classe dovuto al coronavirus.

La polizia fuori dalla scuola di Vrutky, in Slovacchia, dove l'11 giugno 2020 un uomo ha accoltellato sei persone, uccidendone una (La Presse/Erika Durcova/TASR via AP)