• Mondo
  • sabato 6 Giugno 2020

Christian Brückner è indagato per la scomparsa di altri due bambini

Lo ha detto la polizia tedesca, parlando dell'uomo sospettato di avere rapito Madeleine McCann

Christian Brückner – che da mercoledì è il principale sospettato nel caso di Madeleine McCann, la bambina britannica scomparsa nel 2007 in Portogallo – è ora indagato anche per la sparizione di altri due bambini: Inga Gehricke, una bambina tedesca che all’epoca dei fatti, nel 2015, aveva cinque anni, e René Hasee, un altro bambino tedesco scomparso nel 1996 a sei anni, mentre era in vacanza con la sua famiglia nell’Algarve, in Portogallo.

– Leggi anche: Cosa sappiamo del sospettato per la scomparsa di Madeleine McCann

La polizia tedesca ha detto che sta indagando per stabilire se le scomparse di Gehricke e McCann siano collegate. I due casi sono stati spesso accomunati: le bambine si assomigliavano ed erano vicine per età, i loro corpi non sono mai stati trovati e non è mai stato individuato un sospettato convincente. Gehricke scomparve il 2 maggio 2015 in una piccola zona boschiva vicino a una struttura per persone con problemi mentali e dipendenza dall’alcol gestita da una chiesa.

Inizialmente la polizia pensò che si fosse persa, poi offrì una ricompensa a chi avesse fornito informazioni. Le indagini si conclusero in 4 settimane. Ora l’avvocata della madre di Gehricke ha detto ai giornali che il primo maggio Brückner era stato coinvolto in un piccolo incidente stradale in un parcheggio a circa 100 chilometri dal luogo dove, il giorno dopo, scomparve la bambina.

Christian Brückner, nato a Wurzburg in Germania il 7 dicembre del 1976, ha diversi precedenti penali. Nel 1994 fu condannato in Germania per abusi sessuali e tentati abusi sessuali nei confronti di bambini. Nel 2017 fu nuovamente condannato in Germania per abusi sessuali nei confronti di un bambino e condannato a 15 mesi di carcere.

Nel settembre del 2018 fu nuovamente arrestato dopo essersi presentato al consolato tedesco di Milano per denunciare lo smarrimento del passaporto: su di lui pendeva un mandato di cattura europeo per una condanna a 6 anni e 10 mesi per traffico di stupefacenti. Nel dicembre del 2019 poi Brückner venne condannato, grazie alla prova del DNA, a sette anni di carcere per lo stupro di una settantaduenne americana avvenuto nel 2005 in Portogallo.

(Christopher Furlong/Getty Images)