• Italia
  • domenica 31 Maggio 2020

Un aereo ultraleggero è caduto in provincia di Roma e le due persone a bordo sono morte

Un ultraleggero, cioè un piccolo aereo sportivo, è precipitato a Nettuno, in provincia di Roma. Repubblica dice che l’incidente è avvenuto vicino alla scuola di volo Crazy Fly; l’aereo sarebbe caduto poco dopo il decollo, prendendo fuoco. Le due persone che erano a bordo sono morte: entrambi poco più che ventenni stavano raggiungendo un allenamento di nuoto. Non si sa per ora cosa abbia causato l’incidente.

È il secondo incidente a coinvolgere un aereo sportivo in pochi giorni: lunedì 25 maggio un biposto era caduto nel Tevere, a Roma. Delle due persone a bordo una, l’istruttore di volo, si era messa in salvo, mentre era morto l’allievo, un uomo di 23 anni.

Una fotografia dei vigili del fuoco intenti a spegnere l'incendio di un aereo ultraleggero precipitato a Nettuno, in provincia di Roma, il 31 maggio 2020 (ANSA/VIGILI DEL FUOCO)