Il rapper Eminem al negozio di sneakers Burn Rubber di Detroit, negli Stati Uniti (YouTube/Complex)

Come cercano le sneakers su internet i veri appassionati

Sono ormai diventate una specie di oggetto di culto, e orientarsi tra i negozi online specializzati e trovare gli affari è diventata una cosa da esperti

Il rapper Eminem al negozio di sneakers Burn Rubber di Detroit, negli Stati Uniti (YouTube/Complex)

A differenza della lingua italiana, in quella inglese ci sono molti modi per chiamare le scarpe sportive: runners, trainers, tennies, kicks, plimsolls, felony shoes, gutties. C’è anche il più noto sneakers, che deriva dal verbo sneak up, cioè “avvicinarsi furtivamente”: fu inventato perché le prime scarpe con la suola in gomma, a inizio Novecento, erano più silenziose rispetto a quelle con la suola in cuoio. Decenni dopo il termine ha cominciato a diffondersi anche fuori dal mondo anglosassone, soprattutto da quando negli Stati Uniti le scarpe sportive hanno smesso di essere solo scarpe per diventare oggetti con cui identificarsi e da collezionare.

Questo fenomeno iniziò nel 1985, con le prime scarpe da basket che Nike fece per Michael Jordan: all’inizio ad appassionarsi fu solo una specifica parte della popolazione statunitense, cioè i giovani neri appassionati di hip-hop e basket, ma nel giro di due decenni le sneakers divennero un oggetto trasversale, finendo persino sulle passerelle dell’alta moda e nelle vetrine dei negozi di lusso.

Oggi le sneakers hanno centinaia di migliaia di appassionati in tutto il mondo, e alcuni di questi sono molto appassionati (i cosiddetti sneakerhead) al punto che si parla anche di un culto delle sneakers. Per questo orientarsi tra i vari modelli e tra i vari rivenditori online è diventata una cosa da esperti: qui abbiamo messo insieme una guida per cominciare a prenderci la mano, divisa per categorie di negozi.

Grandi e-commerce
I negozi online che vendono di tutto, come Amazon, non sono il posto migliore dove acquistare sneakers. Tuttavia, cercando con un po’ di pazienza e attenzione, si possono fare buoni affari: il consiglio è di cercare modelli molto diffusi scrivendone il nome preciso nel motore di ricerca. Si può fare ad esempio con le Stan Smith di Adidas: questo modello, che di solito si aggira sui 99 euro, si trova tra i 46 e i 115 euro a seconda del numero. Altri modelli buoni da cercare su Amazon sono le Gazelle e le Falcon di Adidas oppure le Nike Air Max 90.

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

stan-smith

Su eBay (che molti associano ancora solo alle aste, ma in realtà funziona in modo simile ad Amazon) la scelta è un po’ più ampia, ma bisogna stare attenti ai venditori: il consiglio è di privilegiare quelli con molti feedback (con più di una decina di migliaia di punteggio si va sul sicuro) e preferibilmente al 99 per cento positivi, perché il rischio è di comprare un prodotto contraffatto o in condizioni non perfette.

Un vantaggio di eBay rispetto ad Amazon è che si trovano più modelli di Air Jordan, quelli più apprezzati dagli appassionati. Il problema però è che è difficile capire se siano originali o meno, quindi bisogna sempre andare sul profilo del venditore, che si trova nella colonna a destra dell’annuncio, e controllare i feedback e gli altri prodotti venduti. Un’altra regola è controllare il prezzo della scarpa su altri siti: quello di riferimento è StockX, dove ci si può fare un’idea dei prezzi di quasi ogni modello esistente (ne parleremo meglio più avanti). Se su eBay trovate sneakers in vendita a 100 euro, ma se su StockX il prezzo dello stesso modello si aggira intorno ai 500 o 1000 euro, probabilmente quelle di eBay non sono originali.

Un consiglio utile dato al New York Times da Antonio Linares, specializzato in autenticazione di sneakers e altri prodotti, è quello di acquistare solo da utenti che hanno una chiara politica di reso oltre che una solida reputazione.

E-commerce di vestiti e scarpe
Zalando è uno dei negozi online di scarpe e abbigliamento più usati in Italia e ha una buona selezione di sneakers. Inoltre, come tutti i negozi online specializzati, ha una discreta sezione di articoli in saldo anche fuori stagione: si possono trovare ad esempio buone occasioni come queste Nike Air Max React 270 al 40 per cento di sconto (96 euro), oppure queste Air Max 90 scontate del 25 per cento (105 euro).

Asos è un negozio online simile a Zalando, ma più improntato sullo streetwear (lo stile che riprende quello degli skater e dei rapper): qui potrete trovare diversi modelli di sneakers cosiddette “chunky”, ovvero con la suola spessa e alta come andavano di moda negli anni Novanta, come queste New Balance 530 (a 105 euro).

Inoltre, Asos fa spesso promozioni anche fuori dalla stagione dei saldi: in questo periodo ci sono sconti fino al 70 per cento e un 10 per cento aggiuntivo con il codice “asosnew20”. Tra le sneakers interessanti in promozione ci sono queste Nike React Element a 98 euro, oppure queste Vans con plateau scontate del 44 per cento (a 45 euro).

Ci sono poi anche e-commerce più piccoli che vendono scarpe e dove potrebbe aver senso dare un’occhiata. Un esempio è il sito di Maxi Sport: è una piccola catena di negozi specializzati in articoli sportivi in Lombardia e ha un e-commerce parecchio fornito che spedisce in tutta Italia. In questo periodo sta offrendo la spedizione gratuita e ha messo molti prodotti in saldo. Segnaliamo le Nike Cortez (quelle di Forrest Gump) a 69 euro, le classiche Vans in diversi colori a 50 euro, le Nike Epic React da corsa a 75 euro e le Asics Gel 1090 a 59 euro.

E-commerce specializzati in sneakers e streetwear
Questa categoria di negozi è adatta a chi cerca modelli di sneakers particolari o in colorazioni limitate e rare: dato che, come dicevamo, le sneakers sono diventate una specie di oggetto di culto, negli anni si sono moltiplicati i siti di e-commerce molto specializzati, come Stadium Goods, Goat e il già citato StockX.

I primi due sono normali negozi online in cui trovate tutte le sneakers appena rilasciate, comprese quelle più “rare” e richieste. Il mercato di questo tipo di sneakers (in cui rientrano per esempio le Yeezy disegnate da Kanye West) funziona in questo modo: vengono vendute in un primo momento su alcuni canali molto limitati, e poi in un secondo momento su varie piattaforme e negozi online, a prezzi molto più alti (nel gergo degli appassionati questo passaggio si chiama “resell”). Stadium Goods e Goat fanno “resell”, quindi ci troverete tutti i modelli più ambiti a prezzi molto elevati.

Per StockX, invece, bisogna fare un discorso a parte. Fondato nel 2015 da uno “sneakerhead” ex impiegato alla IBM, StockX, anche se ha tutte le caratteristiche di un normale e-commerce, funziona come un mercato azionario, solo che al posto dei titoli ci sono prodotti di streetwear, principalmente sneakers. Acquistare su StockX in un primo momento può sembrare complicato, ma in realtà è semplice: chi vende può fare un’offerta, chi compra può fare una proposta. Se l’offerta e la proposta si incontrano, l’acquisto avviene automaticamente. In tutto questo, StockX fa da tramite garantendo l’autenticità del prodotto e la sicurezza della transazione.

Per ogni modello di sneakers e per ogni numero ci sono diversi venditori che fanno diverse offerte di vendita, ma l’eventuale compratore può anche acquistare subito al prezzo più basso tra queste. Tenete a mente che il prezzo può variare molto, poiché il prezzo lo fa il mercato, cioè quanta domanda e quanta offerta ci sono per ciascun modello di sneakers. Per esempio, questo modello di Air Jordan XI basse sono un’edizione limitata dedicata al film Space Jam: alcuni numeri sono particolarmente costosi, ma di altri c’è un’offerta più bassa abbordabile per il modello.

Cercando nel sito si possono trovare anche buone occasioni andando nella sezione “below retail”, dove ci sono gli articoli quotati a meno del prezzo di vendita iniziale, come questo modello di Yeezy 700: l’offerta più bassa di alcuni numeri va dai 244 euro ai 275, mentre il prezzo di vendita al momento dell’uscita era di circa 300 euro.

Negozi fisici specializzati che vendono anche online
Ci sono poi anche i siti di negozi fisici specializzati in scarpe sportive che vendono anche online. Oltre a Foot Locker, che conosciamo tutti, ce ne sono altri molto noti tra gli appassionati: End, Titolo Shop, Sneakersnstuff, Holypopstore, solo per citarne alcuni. Hanno un’offerta molto simile e capita che mettano in saldo gli stessi modelli, ma se siete in cerca di qualcosa di particolare potrebbero fare al caso vostro.

Per esempio, End – che si trova a Newcastle, nel Regno Unito, e che da tempo si è costruito una discreta fama a livello internazionale – vende di tutto, dagli accessori alle scarpe eleganti, ma la sua sezione dedicata alle sneakers è fornitissima, con molti modelli in saldo tutto l’anno: segnaliamo le Nike React Terra Gobe scontate del 30 per cento (a 99 euro) e le Adidas Ozweego a 69 euro. Anche Holypopstore, che invece si trova a Roma, ha una sezione del sito dedicata ai saldi: ci sono le Air Max 720 a 96 euro e le Kahru Fusion 2.0 a 42 euro (ma solo pochi numeri).

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.