• Mondo
  • martedì 12 Maggio 2020

Cinque persone sono morte in un incendio in un reparto di terapia intensiva di un ospedale a nord di San Pietroburgo

C’è stato un incendio in un ospedale a nord di San Pietroburgo, in Russia: cinque pazienti del reparto di terapia intensiva sono morti e 150 persone sono state evacuate. Da metà marzo, la struttura era stata convertita per accogliere i pazienti malati di COVID-19. L’incendio è ora sotto controllo: potrebbe essere stato causato, dice l’agenzia di stampa TASS, da un corto circuito delle macchine per la ventilazione.

Il 9 maggio c’era stato un incendio anche in un ospedale a nord di Mosca, causato da un corto circuito in una macchina per la ventilazione artificiale. Una donna anziana era morta, mentre 295 persone erano state evacuate.