• Mondo
  • domenica 10 Maggio 2020

L’immunologo statunitense Anthony Fauci inizierà una «quarantena moderata» dopo un contatto con una persona positiva al coronavirus

Anthony Fauci, immunologo e direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID, il più importante istituto di ricerca americano sulle malattie infettive), ha detto a CNN che inizierà una forma di «quarantena moderata» dopo aver avuto un contatto «a basso rischio» con un membro della Casa Bianca risultato positivo al coronavirus.

Fauci lavorerà da casa per le prossime due settimane, oppure andrà nel suo ufficio al NIAID, dove lavora da solo. Venerdì ha fatto sapere di essere risultato negativo al coronavirus, ma che si sottoporrà a test regolarmente. Se sarà convocato alla Casa Bianca, ci andrà prendendo tutte le precauzioni possibili.

– Leggi anche: Anthony Fauci, lo scienziato che corregge Trump

Anche due altri importanti funzionari della sanità statunitense osserveranno 14 giorni di quarantena dopo essere entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus all’interno della Casa Bianca: sono Robert Redfield, direttore dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, e Stephen Hahn, commissario della Food and Drug Administration, l’ente governativo che regolamenta i farmaci e i prodotti alimentari.

La Casa Bianca non rivelerà l’identità della persona o delle persone positive con cui sono entrati in contatto Redfield, Fauci e Hahn, ma venerdì Katie Miller, addetta stampa del vicepresidente Mike Pence, era risultata positiva. Miller è stata spesso presente agli incontri della task force impegnata nel contenimento del coronavirus, di cui fa parte Fauci.

Anthony Fauci (Drew Angerer/Getty Images)